Questo sito utilizza i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito. Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies. Scopri di più

x
DESTINAZIONE
DAL
AL
PAROLA CHIAVE

Se non hai ancora un account su esitur.com usa questa opzione per accedere al modulo di registrazione REGISTRATI
close
Canale di Panama

Viaggio organizzato in aereo a Panama

12 Settembre - 19 Settembre
Canale di Panama

Viaggio organizzato in aereo a Panama

12 Settembre - 19 Settembre
1760,00 EUR

PROGRAMMA

La Città di Panama compie 500 anni nel 2019 e nell occasione abbiamo preparato questo viaggio organizzato in aereo per conoscere le zone più interessanti del Paese. Da Ciudad de Panama dopo aver visitato lo splendido centro storico coloniale casco viejo si visita la costa Caraibica, il canale, la pittoresca cittadina di Portobelo e le comunità indigene Emberà. Si prosegue per la Penisola di Azuero, famosa per il bellissimo artigianato, il folclore, le piantagioni di canna da zucchero, le saline, le antiche chiese ed i parchi naturali protetti. Rientrando a Panama City ci sarà una seconda visita del casco viejo molto particolare accompagnata da guide turistiche altrettanto particolari. E per finire possibilità di estensione mare a Bocas del Toro tra bellissime spiagge caraibiche e vegetazione rigogliosa.

Viaggio organizzato

  • GIORNO 1 ITALIA – CITTA’ DI PANAMA
    Partenza con volo di linea intercontinentale per la Città di Panama. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Pernottamento.

CITTA' DI PANAMA La città di Panamá, sensuale, frizzante, dinamica, cosmopolita, è la città più moderna dell’America centrale senza aver perso l’anima latina con i colori e i profumi dei mercati, i ritmi della “salsa” ed il caotico traffico. Da sempre crocevia di commercio, melting-pot di culture e comunità di ogni provenienza, fu fondata nel 1519 alla foce del Río Abajo, in un’ampia baia sul Pacifico, da dove si spostavano i tesori e l’oro delle colonie spagnole attraverso il Camino Real, fino ai Caraibi per essere imbarcati verso la Spagna. Il pirata Henry Morgan non tardò a scoprire la rotta e l’importanza della città, l’attaccò e saccheggiò varie volte fino a quando nel 1671, la incendiò definitivamente lasciandosi alle spalle solo fumo e rovine. A quel punto gli spagnoli decisero di spostare la città sul promontorio di San Felipe, conosciuto oggi come il Casco Viejo, difendendola con spesse mura fortificate. L’eclettica fusione di architettura coloniale, neoclassica e francese del centro storico è il risultato dell’influenza, non solo della colonizzazione spagnola, ma del condizionamento avvenuto durante la corsa all’oro della California, con la costruzione del Ferrocarril de Panama, la ferrovia che nel 1855 collegò Panama con l’Atlantico. Inoltre l’arrivo della Compagnie Universelle du canal Interocéanique, nel 1880, aggiunse un tocco parigino e un sapore di New Orleans alla città.

  • GIORNO 2 CITTA’ DI PANAMA
    Prima colazione. In mattinata partenza per la visita del canale, un opera ingegneristica maestosa, la più grande e costosa impresa umana dell’epoca, già sognato da Balboa fin dal 1513 (l’esploratore spagnolo che attraversò per primo l’itsmo centroamericano). Sosta al Centro Visitatori che si affaccia sulle Chiuse di Miraflores e permette l’osservazione del passaggio delle navi e del funzionamento del canale. Al termine passeggiata nel Casco Viejo, il centro storico della città.
    Pranzo presso un semplice ristorante nel mercato del pesce. Resto del pomeriggio libero. Pernottamento.

CASCO VIEJO Il Casco Viejo, il quartiere storico di San Felipe, fu dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco nel 1997 per l’eclettica fusione di architettura coloniale, neoclassica e francese. Camminata per i quartieri, lungo piazze, strade e vicoli lastricati su cui si affacciano edifici, chiese e palazzi coloniali. Visita dell’Iglesia de San José, di Plaza Francia, in splendida posizione fronte mare, sulla punta della penisola, dove si affacciano edifici storici che ospitano l’Ambasciata Francese, l’istituto Nazionale della Cultura e il Teatro Anita Villalaz. A pochi passi, Plaza Bolivar, la piccola ma suggestiva Iglesia San Francesco de Asis e il bel Teatro Nacional. Nelle vicinanze la casa più vecchia del Casco Viejo, Casa Góngora, oggi ospita mostre d’arte. Ad un isolato la Plaza de la Indipendencia, conosciuta come Plaza de la Catedral, dove si possono osservare meravigliosi palazzi e residenze, tra cui la splendida Catedral Metropolitana e l’importante Palacio Municipal. Il tour termina con il Palacio Presidencial (ingresso non garantito), conosciuto come il Palacio de las Garzas che conserva meravigliose sale: Salon Amarillo, il più importante del palazzo, Salon Los Tamarindos famoso per i murales di Roberto Lewis rappresentanti la storia e la cultura del paese.

  • GIORNO 3 CITTA’ DI PANAMA – COMUNITA’ EMBERA - CITTA’ DI PANAMA
    Prima colazione. In mattinata trasferimento al piccolo porticciolo sulle sponde del lago Gatún e partenza a bordo di una piragua, canoa a motore, per raggiungere la comunità Emberá. All’arrivo, accoglienza e spiegazione, da parte del capo villaggio, della storia della tribù, delle tradizioni e della ricchezza culturale. Visita della comunità seguito da un pranzo tipico e da uno spettacolo folcloristico con musica e danze tradizionali. Rientro a Panama nel pomeriggio. Pernottamento.

COMUNITA EMBERA' Gli Emberá sono originari del Darién, discendenti di una popolazione che a sua volta arrivò dal Chocó in Colombia e vivono in villaggi nelle vicinanze dei fiumi, in case costruite come palafitte con il tetto di paglia, chiamate tambos, per evitare l’umidità e la crescita dei fiumi. Gli uomini sono abili artigiani che fabbricano le piraguas, tipiche canoe ricavate dai tronchi degli alberi, adatte a navigare anche durante la stagione secca, mentre le donne realizzano delle splendide ceste, piatti e maschere ricavate da fibre vegetali e tessute finemente. Famose sono le loro collane, chiamate chaquiras, prodotte con perline dai colori vivaci e indossate durante le celebrazioni ufficiali insieme a gioielli tradizionali fabbricati con monete d’argento antiche. Tutta la popolazione usa inoltre il frutto di jagua per dipingersi il corpo con disegni geometrici, che pare sia anche un ottimo repellente e possieda proprietà curative.

  • GIORNO 4 CITTA’ DI PANAMA – CHITRE’
    Prima colazione. In mattinata trasferimento in aeroporto e partenza con volo pea Chitrè. Arrivo, trasferimento e sistemazione all’Hotel Cubità Resort & Spa**** o similare. Pomeriggio dedicato alla visita dell’Hacienda San Isidro, dove si produce il miglior Rum di Panama. Don Josè Varela, il fondadore, nel 1936 inizia a distillare il succo della canna per produrre liquori. Da allora, quella passione, dedizione e conoscenza si sono tramandate per 3 generazioni, mantenendo tradizioni, i migliori ingredienti e un processo di lento invecchiamento fino ad ottenere un raffinato Rum. Visita delle piantagioni e la fabbrica, dove si potranno osservare i vari processi produttivi: l’estrazione del succo, la fermentazione e la distillazione. Pranzo in corso di escursione. Pernottamento.

CHITRE Chitre è la cittadina più grande della Peninsula de Azuero ed è caratterizzata da un reticolo di vie strette su cui si affacciano casette a schiera risalenti alla colonizzazione spagnola.

  • GIORNO 5 CHITRE’ – ISLA IGUANA – CHITRE’
    Prima colazione. Intera giornata di escursione a Isla Iguana. Trasferimento a Playa el Arenal, nel pittoresco paesino di Pedasí e partenza in lancia per l’Isola che dista 8 km dalla costa. Passeggiata lungo il sentiero che collega le spiagge di El Faro e El Cirial per ammirare la ricchezza della flora e fauna, per continuare con l’esplorazione del ricco mondo sottomarino con un percorso guidato di snorkeling. Tempo a disposizione per relax sulla spiaggia. Rientro a Pedasí, pranzo e rientro in hotel. Pernottamento.

Attenzione: da fine luglio ad ottobre si consiglia l’escursione per l’avvistamento delle balene e per l’osservazione delle deposizione delle uova di tartaruga a Isla Cañas.

ISLA IGUANA Il Rifugio di Vita Silvestre Isla Iguana fu istituito nel 1981 per tutelare 50 ettari di territorio marino e terrestre. L’isola è habitat di grandi colonie di fregate, pellicani, beccacce di mare, coloratissimi granchi, iguane verdi e cinque specie di tartarughe marine che da aprile a settembre raggiungono le spiagge per deporre le uova. Inoltre da fine luglio ad ottobre le calde acque richiamano megattere e altre specie di balene che migrano dalle fredde acque per la riproduzione con la possibilità di utilizzare una barca per avvicinarle, un’avventura ed un’emozione uniche.

  • GIORNO 6 CHITRE’ – CITTA’ DI PANAMA – CASCO VIEJO INSOLITO
    Prima colazione. Trasferimento in aeroporto e partenza con volo per la città di Panama. Arrivo, trasferimento e sistemazione in hotel. Nel tardo pomeriggio visita del Casco Viejo da una prospettiva diversa accompagnato da insolite guide turistiche (ex malavitosi del gruppo Ciudad de Dios. Cena in un luogo assolutamente unico con menù di pesce fritto o pollo, fette di banane fritte, patatine fritte e riso al cocco servito col famoso mojito di Fortaleza, rigorosamente preparato dagli ex membri del gruppo criminale. Pernottamento

 

  • GIORNO 7 PARTENZA DA PANAMA
    Prima colazione. Mattinata libera.
    Si consiglia la visita al Biomuseo, progettato da Frank Gehry, creatore del Museo Guggenheim di Bilbao in Spagna, che offre uno dei panorami più spettacolari della città.
    Trasferimento in aeroporto. Partenza con volo di linea intercontinentale. Pasti e pernottamento a bordo.

 

  • GIORNO 8 ARRIVO IN ITALIA

 

QUOTA PER PERSONA IN CAMERA DOPPIA 1.760 EURO VOLI INCLUSI + TASSE AEROPORTUALI

 

La quota comprende

Hotel menzionati o se non disponibili altri della stessa categoria su base doppia camera standard (due letti singoli, il letto matrimoniale non è mai garantito)
Trattamento indicato nel programma
Trasferimenti, visite ed escursioni come indicato nel programma con guide in italiano (Città di Panama: autista/guida fino a 4 partecipanti. Chitrè: autista/guida in spagnolo più traduttore in Italiano)
Assistenza all’estero curata dai nostri corrispondenti
L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio.
La polizza Viaggi rischio Zero.
Spese di iscrizione

 

La quota non comprende

Voli intercontinentali in classe economica e le relative tasse aeroportuali
La polizza a copertura delle penali d’annullamento
Le bevande, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio.
Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”.
La Garanzia “PREZZO SICURO”



25
Minimo partecipanti
Confermato
Stato del viaggio

Se non hai ancora un account su esitur.com usa questa opzione per accedere al modulo di registrazione REGISTRATI
close

Se non hai ancora un account su esitur.com usa questa opzione per accedere al modulo di registrazione REGISTRATI
close