Questo sito utilizza i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito. Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies. Scopri di più

x

LOCANDINA
PROGRAMMA

IL NOSTRO VIAGGIO

Viaggio organizzato in Azerbaijan, il cui nome significa “uomo coraggioso”, ma anche “fuoco”, è un paese ancora molto poco battuto dalle mete turistiche. Situato nell’Asia occidentale sulle rive del Mar Caspio, protetto dalle montagne contro i rigidi inverni della Russia, ha rappresentato una delle tappe principali della Via della Seta, attraversato da popolazioni che qui hanno lasciato il proprio segno. L’odierno Azerbaijan ha conosciuto una rapida espansione economica grazie ai giacimenti petroliferi. Vanta ricche  testimonianze delle civiltà passate da quella di Aghvan (conosciuta anche come Albania Caucasica) al retaggio delle dominazioni persiane  turche e recenti sovietiche. L’itinerario tocca Baku, la Penisola di Apseron, Shamakhi, Sheki e Ganja alla scoperta delle tradizioni artigianali, delle antiche danze e dei canti tradizionali di un popolo dalla storia millenaria.

 

 

  • 1° giorno, ITALIA - BAKU

Partenza per Baku con volo operato da Lufthansa (via Francoforte) o altro vettore IATA con diverso istradamento (secondo disponibilità).
Arrivo all’aeroporto di Baku. Disbrigo delle formalità burocratiche e recupero dei bagagli.
Trasferimento in hotel. Pernottamento.

 

  • 2° giorno, BAKU - GOBUSTAN - BIBI HEIBET - ICERI SHEHER - PANORAMA

Prima colazione. inizio del programma di visite. Visita alla Riserva Statale di Gobustan, situata a circa 65 chilometri a sud di Baku, dichiarata nel 2007 Patrimonio dell’Umanità UNESCO per preservare le antiche sculture rupestri (databili tra 5000 e 20000 anni fa) testimonianza delle condizioni di vita preistorica nel Caucaso, i vulcani di fango ed altre peculiarità naturalistiche e storiche. In corso di escursione visita moschea Bibi Heibet. Pranzo in un ristorante locale.
Dopo pranzo rientro a Baku. visita la citta vecchia in azero iceri Sheher. riconosciuta nel 2000 quale patrimonio dell’UNESCO. Vi si ammirano il Palazzo degli Shirvanshah, mirabile esempio di architettura medioevale del 15° secolo, la Torre della Vergine risalente al 12° secolo, imponente fortezza di otto piani e la moschea. Pranzo la visita continua con il Cimitero dei Martiri, situato sulle colline ad ovest della città e dalle quali si gode un bel panorama sulla baia di Baku. Rietro in un hotel cena e pernottamento.
Pensione completa.

 

  • 3° giorno, BAKU - ABSHERON

Prima colazione in albergo. Mattina dedicata alla visita dei luoghi di maggiore interesse nella Penisola di Apseron: il tempio zoroastriano Ateshgah nel vicino villaggio di Surakhany, visita al complesso del Gala museo. Pranzo in un ristorante locale. Dopo pranzo visita il bel castello del 14° secolo nel villaggio di Mardakyany, la moschea Mir Movsum Aga nel villaggio di Shuvelan e infine lo Yanar Dag, letteralmente “montagna di fuoco”, un gas naturale che arde continuamente su una collina nel pressi di Baku, fenomeno descritto anche da Marco Polo. Pranzo in corso di escursione.Rientro a Baku per la cena e pernottamento in hotel.
Pensione completa.

 

  • 4° giorno, BAKU - LAHIJ

Prima colazione in albergo. Partenza per Lagich nella regione di Ismailly a circa 200 chilometri dalla capitale. Lungo il tragitto sosta a Shemakha, antica cittadina lungo la via della seta, per la visita al Mausoleo Diri Baba, Yeddi Gumbez (sette cupole), alla Moschea del Venerdì del 10° secolo. Pranzo in un corso di escursione in un ristorante a Ismayilli. Dopo il pranzo arrivo a Lagich (1200 metri), famoso villaggio per la posizione panoramica ai piedi delle montagne del Caucaso e per il fiorente artigianato. La popolazione, di origine indo europea, parla ancora l’antico dialetto persiano ed il tempo qui sembra essersi fermato. Cena e pernottamento in hotel.
Pensione completa.

 

  • 5° giorno, LAHIJ - GABALA - SHEKI

Prima colazione. Partenza al mattino per Gabala (45 chilometri), costruita 1800 anni fa e capitale dell’Albania Caucasica per più di 600 anni. Situata in una regione di alte montagne e profondi canyon, bagnata dai fiumi Garachay e Gochalanchay, Gabala é nota per le rovine di un’antica città fortificata (Chukur Gabala) del IV secolo a.C. L’aerea archeologica è di grande interesse e vi si ammirano i resti di insediamenti urbani testimonianza delle influenze dei popoli europei, asiatici e medio orientali. Visita del centro storico della cittadina che conserva bei mosaici sovietici e numerose antiche abitazioni in pietra. Proseguimento del viaggio e sosta al villaggio di Nidzh ove si ammira il tempio Udin, unico esempio di architettura caucasica. Gli abitanti del villaggio sono considerati i diretti discendenti degli Alabani e ancora oggi mantengono intatte le antiche tradizioni e il dialetto originale.
Pranzo in corso di escursione. Proseguimento per Sheki, situata a 700 metri sul livello del mare e protetta dalle montagne e dalle foreste di querce, è stata una delle città più importanti lungo la Via della Seta. All’arrivo visita del Palazzo Khansarai del 18° secolo che conserva mirabili affreschi, a seguire il Museo Storico ove si ammirano artefatti di varie epoche legati alla manifattura della seta e la chiesa albanese nel vicino villaggio di Kish, risalente secondo la leggenda al 78 d.C. Sistemazione in albergo, cena tipica e pernottamento.
Pensione completa.
Pranzo in corso di escursione. Proseguimento per Sheki, situata a 700 metri sul livello del mare e protetta dalle montagne e dalle foreste di querce, è stata una delle città più importanti lungo la Via della Seta. All’arrivo visita del Palazzo Khansarai del 18° secolo che conserva mirabili affreschi, a seguire il Museo Storico ove si ammirano artefatti di varie epoche legati alla manifattura della seta e la chiesa albanese nel vicino villaggio di Kish, risalente secondo la leggenda al 78 d.C. Sistemazione in albergo, cena tipica e pernottamento.
Pensione completa.

Pranzo in corso di escursione. Proseguimento per Sheki, situata a 700 metri sul livello del mare e protetta dalle montagne e dalle foreste di querce, è stata una delle città più importanti lungo la Via della Seta. All’arrivo visita del Palazzo Khansarai del 18° secolo che conserva mirabili affreschi, a seguire il Museo Storico ove si ammirano artefatti di varie epoche legati alla manifattura della seta e la chiesa albanese nel vicino villaggio di Kish, risalente secondo la leggenda al 78 d.C. Sistemazione in albergo, cena tipica e pernottamento.
Pensione completa.

 

  • 6° giorno, SHEKI - MINGHECAUR - GANJA

Prima colazione. Partenza al mattino per Ganja, la seconda città dell’Azerbaijan (circa 140 chilometri). Lungo il tragitto sosta a Mingechaur, conosciuta anche come la “città delle luci” poiché qui fu costruita un’imponente centrale idroelettrica nei primi anni ’50 lungo le rive del fiume Kura, che divide in due la città. Arrivo a Ganja e sistemazione in hotel e pranzo in un ristorante locale. Nel pomeriggio visita della città fondata nell’859 da Mohammad Khaled ai piedi del Caucaso in posizione strategica sul crocevia tra Baku e Tbilisi (la capitale della Georgia) Ganja è ricca di monumenti storici come il Palazzo Dar-Us-Soltan del 12° secolo, discendente di Nizami, il più grande poeta epico romanzesco della letteratura persiana che qui ebbe i natali, il Mausoleo Imam-Zade del 14° secolo, alto 12 metri e sormontato da una cupola di oltre quattro metri di diametro decorata da maioliche azzurre, la Moschea Shah Abbas del 1606 costruita dallo sceicco astronomo Bahauddin,il bagno di Shah Abbas, mausoleo di Javad Khan. Tempo permettendo breve gita al villaggio di Xanlar, fondato dalle popolazioni germaniche deportate ai tempi dello zar Alessandro. Cena e pernottamento in hotel.
Pensione completa.

 

  • 7° giorno,GANJA - HAJIQABUL - BAKU

Prima colazione. Giornata di trasferimento per il rientro a Baku, 365 chilometri. Lungo il tragitto sosta a Hajiqabul e visita il mausolei di Pir Husein. Pranzo in un ristorante locale.Al arrivo a Baku c’e tempo libero. Passeggiata lungo il Baku Boulevard nel cuore della città ottocentesca. Cena e pernottamento in albergo.
Pensione completa.

 

  • 8° giorno,BAKU - ITALIA

Nelle prime ore del mattino trasferimento in aeroporto e partenza per l’Italia con volo operato da Lufthansa per L’Italia o altro vettore IATA con diverso istradamento (secondo disponibilità).
Arrivo in Italia in tarda mattinata.
FINE DEI SERVIZI

 

Note

Partenze libere, minimo 2 partecipanti

(B/L/D): B = colazione; L = pranzo; D = Cena

Il check in negli alberghi è solitamente alle ore 14.00, il check out alle ore 12.00

Le mance non sono obbligatorie ma sono consigliate  a autisti e guide

Per partecipare a questo viaggio occorre il visto azero.

E’ necessario fare pervenire a  GO ASIA il passaporto con due pagine libere e due foto tessera recenti e a colori entro un mese dalla data di partenza.

Il passaporto deve avere una validità minima di sei mesi

VISTO:

L’Azerbaijan ha attivato un sistema di e-visa (visto elettronico) per i cittadini di 81 stati (inclusa l’Italia) che permette di richiedere e ricevere il visto per in tre giorni lavorativi, con una procedura completamente digitalizzata. Il visto così ottenuto avrà una validità di 30 giorni ed un costo estremamente contenuto, pari a US$20.
L’indirizzo del sito per le procedure di visto elettronico è: https://evisa.gov.az/en/

Vantaggio: Il nuovo sistema di visto elettronico riduce di molto i tempi ed i costi, in quanto non sarà più necessario recarsi personalmente presso i consolati dell’Azerbaijan per la richiesta di visto. Inoltre, il visto elettronico sarà valido anche per coloro che viaggiano in Azerbaijan per lavoro, permettendo quindi notevole semplificazione anche per questo tipo di utenti.

Il visto elettronico sarà rilasciato in un massimo di 3 giorni lavorativi. Tutte le procedure saranno digitali, con notevole risparmio di tempo e denaro.

Sul passaporto non deve essere presente il timbro Nagorno Karabakh.

HOTEL PREVISTI O SIMILARI:

Baku- Hotel 4 star- Central Park/ Boutique Hotel

Lahij- Evim  hotel/ standart house

Sheki- Sheki saray

Ganja- Vego Hotel

Tassi di cambio di riferimento per le valute

Valuta: Dollaro USA(USD) – Cambio: 1,08 in data 12/04/2017

Variazioni dei cambi con oscillazioni maggiori del 3% comporteranno un adeguamento dei costi e verranno comunicati entro i 20 giorni dalla partenza.

 

Quota per persona 2140 € camera doppia, 330 € supplemento singola

 

La quota comprende:

Voli di linea in classe economica operati da Lufthansa o altro vettore IATA con diverso istradamento (secondo disponibilità).

Hotel menzionati 4 stelle, o se non disponibili, altri della stessa categoria camera DOPPIA standard

Trasferimenti da e per gli aeroporti in Azerbaijan con auto privata e bottiglie di acqua durante i trasferimenti

Trattamento di pensione completa

Guida locale parlante italiano per tutto il tour

Visite ed ingressi ai siti menzionati

Gadgets, etichette bagaglio e documentazione illustrativa varia

L’assicurazione per l’ assistenza medica, il rimpatrio sanitario ed il danneggiamento al bagaglio

 

La quota non comprende:

Le relative tasse aeroportuali da inserire nel biglietto

Le bevande ai pasti, le mance, gli extra di carattere personale, eccedenza bagaglio

Le tasse per macchine fotografiche o videocamere

Le escursioni facoltative e tutto ciò non evidenziato nella voce “la quota comprende”

Il visto per l’Arzebaijan

La quota  di iscrizione pari a € 95

Le tasse aeroportuali soggette a variazione € 160


Il Tour Operator Esitur da' la possibilità di richiedere salite lungo il percorso del viaggio. Gli orari e i punti di carico definitivi saranno scelti e comunicati prima della partenza del viaggio. Per eventuale richiesta di punti di carico che non si trovano lungo il percorso, possiamo organizzare trasferimenti privati non compresi nella quota di partecipazione.

Viaggio organizzato in Azerbaijan

20 Agosto - 27 Agosto
2140 €

Viaggio organizzato in Azerbaijan, il cui nome significa “uomo coraggioso”, ma anche “fuoco”, è un paese ancora molto poco battuto dalle mete turistiche. Situato nell’Asia occidentale sulle rive del Mar Caspio, protetto dalle montagne contro i rigidi inverni della Russia, ha rappresentato una delle tappe principali della Via della Seta, attraversato da popolazioni che qui hanno lasciato il proprio segno. L’odierno Azerbaijan ha conosciuto una rapida espansione economica grazie ai giacimenti petroliferi. Vanta ricche  testimonianze delle civiltà passate da quella di Aghvan (conosciuta anche come Albania Caucasica) al retaggio delle dominazioni persiane  turche e recenti sovietiche. L’itinerario tocca Baku, la Penisola di Apseron, Shamakhi, Sheki e Ganja alla scoperta delle tradizioni artigianali, delle antiche danze e dei canti tradizionali di un popolo dalla storia millenaria.

I VIAGGI PIÚ VISITATI

TROVA ALTRE SOLUZIONI

GoTravelClick
VIDEO
ESITUR VIAGGI TOUR OPERATOR

Tutti i diritti riservati
P.Iva 02672530421 REA AN 206117 Capitale sociale interamente versato 130.000,00 € Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

C.so Matteotti 12 60035 - Jesi - AN - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. +39 0731.59932 - 53289
Via Gino Valentini snc 62100 - Macerata - MC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. +39 0733.262668