Questo sito utilizza i cookies per offrirti una migliore esperienza di navigazione sul sito. Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies. Scopri di più

x
DESTINAZIONE
DAL
AL
PAROLA CHIAVE

Se non hai ancora un account su esitur.com usa questa opzione per accedere al modulo di registrazione REGISTRATI
close
vacanza organizzata lungo i vitigni della Lacrima di Morro d Alba

Azienda Agricola Lucchetti di Morro d'Alba

vacanza organizzata lungo i vitigni della Lacrima di Morro d Alba

Azienda Agricola Lucchetti di Morro d'Alba

PROGRAMMA

“Il rispetto per la vigna è il vero valore del vino” questa la filosofia che identifica l'Azienda Agricola Lucchetti di Morro d'Alba. Una realtà che nel 2015 ha intrapreso la conversione dei vigneti in agricoltura biologica, con utilizzo solo di prodotti di contatto ed eliminando tutti i crittogamici di origine chimica. 

 

L’Azienda Agricola Lucchetti fonda le sue origini a Morro d'Alba, località vocata alla produzione della Lacrima, ma anche Castello di Jesi per cui terra del Verdicchio classico.


Marche vendemmia lucchetti viaggio organizzatoPer raccontarci la storia dell'azienda ci accoglie Paolo Lucchetti, il nipote di Armando, capostipite di una famiglia di agricoltori che ha fortemente creduto nella viticoltura indigena.
La storia della Famiglia Lucchetti inizia nella seconda metà del secolo scorso con il nonno Armando Lucchetti appunto, mezzadro nonché esperto nella tecnica dell’innesto.

La passione per la viticultura, per la produzione di vino e per un territorio così particolare come Morro d'Alba hanno fatto nascere in Armando il desiderio e la voglia di fare un passo in più, e quindi ad un certo punto della sua vita Armando acquista l'azienda dove era nato e cresciuto e dove aveva lavorato per molto tempo, e piano piano riconverte tutti i terreni da seminativo a vigneto specializzato, e fonda le basi di quella che è oggi l'azienda Lucchetti.
Armando ricopriva a quel tempo anche un antico mestiere, ora scomparso,  quello che era chiamato “innestatore del Paese”, cioè la persona che venivMarche morro alba tour organizzatoa chiamata per innestare le piante. Al giorno d'oggi se una persona necessita di una tipologia o varietà di vite o di frutto, si reca dal vivaista, ma un tempo si piantava una pianta madre da cui si andavano ad innestare le piante che si desideravano ottenere.

Quello dell'innestatore era un mestiere complesso e delicato, perché la pianta innestata male poteva anche decretare la morte della pianta stessa, ma Armando Lucchetti aveva l'abilità di far riprodurre le piante in ottima salute. Armando selezionava accuratamente le viti migliori da propagare, e lo testimonia il fatto che la maggior parte dei vigneti più anziani del territorio sono stati innestati proprio da lui.

Qui nascono le basi di un processo complesso che ha portato a quella che oggi chiamiamo “selezione clonare” del Lacrima e del Verdicchio stesso; Armando selezionava in maniera “artigianale” le piante da innestare più di qualità e che riuscissero a dare una migliore qualità del raccolto.

La figura di Armando quindi è stata di fondamentale importanza per l'azienda Lucchetti, inoltre lui fu uno dei primi a credere nei vitigni autoctoni del territorio come il Lacrima e il Verdicchio.
Se oggi abbiamo la possibilità di coltivare il Lacrima ed il Verdicchio è grazie alle persone come Armando che nel tempo hanno svolto questo mestiere con dedizione, amore ed enormi sacrifici.
Non dimentichiamo che lo scenario storico in cui Armando vive e lavora è quello della fine della Seconda Guerra Mondiale, quando era ancora in vigore il decreto legge Mussolini, secondo il quale le aziende dovevano essere autosufficienti dal punto di vista produttivo e quindi non potevano specializzarsi.
Bisognò quindi attendere il termine dell'era fascista affinché il decreto non fosse più attuativo, e le aziende potessero cominciare a convertirsi in aziende specializzate e tra queste ci fu anche l'Azienda Lucchetti.

Marche vendemmia vacanze organizzateNel 1966 ad Armando si affianca il figlio Mario classe'42, ed insieme acquistano i terreni dove sorge attualmente l’azienda; da qui iniziano la conversione di tutti i terreni in vigneto specializzato, e nel 1991 imbottigliano la loro prima produzione.
L'azienda fu da subito intestata a Mario Lucchetti; i due lavorarono insieme per diversi anni, Armando nel vigneto e Mario in cantina, partendo da una base di circa 10 ettari di vigneto per arrivare nel 2020 a possedere 30 ettari coltivati solamente a vitigni indigeni: Lacrima e Verdicchio.

Attualmente le redini dell’azienda sono affidate alla terza generazione rappresentata da Paolo e Loretta, che con la stessa forza e determinazione del nonno continuano quest’opera: Paolo da sempre appassionato di questo mestiere si occupa principalmente della parte produttiva, mentre Loretta della parte commerciale.


L'azienda Lucchetti è ad oggi un'azienda altamente specializzata nella viticultura: nel 2015 è iniziata la conversione dei vigneti in agricoltura biologica, con utilizzo solo di prodotti di contatto ed eliminando tutti i crittogamici di origine chimica.

L'azienda è completamente autosufficiente, non acquista e non vende niente che sia fuori dalla sua produzione, quindi vinificano tutte le loro uve e non acquistano nulla da terze persone, per cui Paolo definisce orgogliosamente la sua realtà “un'azienda verticale” che copre tutta la filiera di produzione dall'uva fino alla commercializzazione del prodotto finito.

La produzione attuale è di circa 150 – 180 mila bottiglie all'anno tra Lacrima e Verdicchio, ed i mercati di riferimento sono i mercati internazionali, tra i quali i più importanti quello degli Stati Uniti d'America ed il mercato Asiatico.

L'azienda produce da sempre il Guardengo che è un vino di riferimento, identificato di un particolare vigneto: l'uva del Guardengo nasce sempre all'interno dello stesso vigneto e porta il nome del torrente. Un vigneto questo tra i primi ad essere impiantato da Armando nella metà degli anni 60, è quindi ad oggi il vigneto più anziano con oltre 50 anni.


Marche vigne lucchetti vacanza organizzataIl legame della famiglia Lucchetti con il territorio marchigiano di Morro d'Alba è stato ed è forte; Armando che ha lavorato come innestatore anche fuori dal territorio regionale, aveva una particolare dedizione ed un amore incondizionato per il suo Paesino Morro d'Alba ed ha trasmesso il forte investimento per il territorio alle generazioni successive che ne hanno colto il valore profondo.

Oggi la Famiglia Lucchetti investe ancora nel Comune di Morro d'Alba, infatti hanno preso altri 6 ettari di Lacrima.
L'obiettivo dell'azienda è quello di migliorare sempre la sostenibilità aziendale, ottenendo una viticoltura sostenibile, salvaguardando la biodiversità “Il rispetto per la vigna è il vero valore del vino”.

Questo è quello che ci fa lottare ogni giorno, dice Paolo: l'idea che questa terra noi l'abbiamo presa in prestito e dobbiamo conservarla per le generazioni future e consegnarla nel migliore dei modi.
Il nostro obiettivo è quello di ottenere vini genuini figli di questa terra che rappresentino noi e il nostro territorio.



25
Minimo partecipanti
Confermato
Stato del viaggio

Iscrizione al viaggio

Richiesta informazioni